La storia di oggi ha a che fare con il SORRISO e con il CAMBIAMENTO.

La storia di oggi ha a che fare con il SORRISO e con il CAMBIAMENTO.   Il mondo è quello delle Farmacie, sopravvissute allo “scioglimento dei ghiacciai” che metaforicamente è equivalso al momento di grande cambiamento climatico che fece estinguere i dinosauri e i mammut.   In questo caso i mammut sono le aziende poco flessibili ed adattabili al cambiamento che l’innovazione tecnologica e la trasformazione delle logiche di acquisto da parte dei clienti nel mercato dell’iperconcorrenza.   Ed è in questo contesto che si evolve la storia delle Farmacie del Sorriso, ma che potrebbe essere la storia di qualsiasi azienda nata 30 anni fa e sopravvissuta a tutto e a tutti.
La non facile trasformazione negli anni da “Impresa Familiare” ad Azienda, a Gruppo Farmahealth.   Un’azienda fatta di strutture, tecnologie, prodotti, servizi, ma in particolare di donne e uomini in grado di fare la differenza nel mercato dell’iperofferta da un lato e dell’appiattimento dall’altro (tutto uguale a tutti), che necessita in maniera costante di cambi di prospettiva e di rotta da parte dell’imprenditore e dei suoi collaboratori.   Ma torniamo alla nostra metafora darwiniana.
Come in natura sono gli esseri viventi più adattabili e rapidi ai cambiamenti a sopravvivere, anche sul mercato non esiste mai uno stato di normalità o immobilità, ed è la capacità di distinguersi, che consente ad un’azienda di non estinguersi.   E’ ciò che hanno fatto Alessandro e Gianpaolo Grilli, insieme al loro Team. Aver avuto la brillantezza di pensare contro-intuitivamente col coraggio d’intraprendere la via più adatta, anche se non sempre la più comoda per perseguire i propri Sogni, forti dei propri Valori, con la piena responsabilità dell’utilità sociale, del valore dell’aiuto e del … Sorriso che tutti i giorni le 10 Farmacie di Farmahealth forniscono ai propri clienti/pazienti.   Che sia a Napoli o a Capri, a Lucca o in prov. di Roma, il claim non cambia:
” Il vostro sorriso, la nostra Mission”  
  • Ho sentito spesso in questi anni Alessandro Grilli affermare ai meeting periodici: “Una cultura aziendale è quel patrimonio di idee, punti di vista, atteggiamenti che rendono una squadra ben allenata, formata e motivata in grado di affrontare qualunque turbolenza del mercato senza subirne il cambiamento ma diventandone, al contrario, artefice”.