Dal 15 al 31 marzo 2023, a Salerno, presso Palazzo Fruscione

Dal 15 al 31 marzo 2023, a Salerno, presso Palazzo Fruscione, sarà esposta la mostra dedicata al progetto di Pino Grimaldi, realizzata con il patrocinio del Comune di Salerno, curata dallo studio creativo da lui fondato, Blend Lab comunicazione. Una mostra fotografica personale, quasi autobiografica, questo progetto di Pino Grimaldi, che è stato uno dei più attivi graphic designer e teorici del progetto italiani, e che qui, a partire dal suo corposo archivio fotografico, ha selezionato una serie di scatti significativi che coprono circa quattro decenni (dagli anni Settanta ad oggi), con lo scopo di abbinarli a didascalie commentate da un
nutrito gruppo di amici-studiosi.


Gli autori dei testi:
Achille Bonito Oliva, Angelo Trimarco, Massimo Bignardi, Anty Pansera, Luciana Libero, Giovanna Cassese, Alba Palmiero, Alfonso Amendola, Franco Tozza, Andrea Manzi, Carlo Pecoraro, Lia Rumma, Lello Esposito, Maria De Vivo, Giuseppe Durante, Paolo Apolito, Paola Fimiani, Rino Mele, Silvana Sinisi, Marcello Napoli, Cettina Lenza, Antonella Fusco, Daniela Piscitelli, Maria Rosaria Greco, Rossella Bonito Oliva.

Il progetto di Fotodesign parte dall’assunto che ogni fotografia, una volta privata di un’adeguata didascalia che le contestualizzi, non possa comunicare molto di più di ciò che si vede. Al contrario, invece, il binomio Foto-Didascalia forma un tutt’uno, una vera e propria cronaca di avvenimenti che diventa esso stesso storia. Il racconto di esperienze passate e condivise da Pino Grimaldi con alcuni dei suoi più cari amici, nonché future personalità di Salerno e non solo, che qui si trasformano in protagonisti di dibattiti, riflessioni e ricordi e spesso anche delle stesse fotografie.
<<Ho tenuto in un angolo della mente questa mostra, per decenni, e la distanza temporale, alla fine, me le ha fatte considerare con una certa benevolenza, insieme ad una nuova attenzione al senso proprio che ha
assunto, oggi, la fotografia. Prima sarebbero state delle fotografie, oggi sono dei “reperti storici” e rappresentano l’itinerario analogico-digitale che vive oggi l’immagine prodotta con un dispositivo
>>, scrive Pino Grimaldi.


L’inaugurazione, aperta al pubblico, prevede in contemporanea la presentazione del libro Pino Grimaldi, Fotodesign – Didascalie d’autore con immagini -1972 -2017, Nomos edizioni 2023.

Quindi a Palazzo Fruscione, il giorno 15 marzo alle ore 17.30. 

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco del Comune di Salerno Vincenzo Napoli, interverranno coordinati da Andrea Manzi:
– Ilaria Grimaldi – CEO & Co-founder Blend lab comunicazione
– Alessandra Alfani – Co-founder Blend lab comunicazione
– Anty Pansera – Critico e storico del design – Conservatore del MIDeC, Laveno
– Concetta Lenza – Professore ordinario di Storia dell’architettura
– Alfonso Amendola – Professore associato di Sociologia dei processi culturali all’Università Università di Salerno
– Massimo Bignardi – già Prof. di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Siena


Altri appuntamenti.
Accompagneranno i giorni della mostra gli “Incontri Blur”, appuntamenti con il pensiero caleidoscopico di Pino Grimaldi, condotti da professionisti e amici che con lui hanno condiviso momenti importanti del suo percorso personale e lavorativo. Il calendario sarà disponibile a breve qui: bit.ly/3yetLE1