FESTIVAL DELLE TORRI E IMPEGNO SOCIALE AL FIANCO DELL’ONU

FESTIVAL DELLE TORRI E IMPEGNO SOCIALE AL FIANCO DELL’ONU

Dal 2017 la Rassegna internazionale di musica danza, arte e folklore “Festival delle Torri”, organizzato dall’Ente Sbandieratori Cavensi, promuove lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite attraverso l’Unric (Centro di informazione regionale delle Nazioni Unite).

Sabato prossimo 6 agosto, alle ore 11, presso l’Aula del Consiglio Comunale al Palazzo di Città, si terrà un importante incontro dibattito sul tema “Educare alla Sostenibilità”, con la partecipazione di Fabio Graziosi, responsabile del Centro di informazione regionale delle Nazioni Unite (UNRIC), con sede a Bruxelles, che illustrerà gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, sottoscritta da tutti i 193 Paesi dell’Onu che si sono impegnati a raggiungere  17 grandi obiettivi fissati nello storico summit nel 2015.

All’incontro di sabato 6 agosto parteciperanno le delegazioni delle Città straniere ospiti del Festival delle Torri, i rappresentanti di Istituti scolastici, associazioni e organizzazioni di volontariato ed enti interessati alle tematiche della sostenibilità e alle modalità per raggiungere gli obiettivi, anche con piccoli gesti, ma soprattutto con la consapevolezza che lo sviluppo mondiale non può prescindere della lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico, per citare solo alcuni degli “Obiettivi comuni” che riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

Parteciperanno all’incontro con Fabio Graziosi, il Sindaco Vincenzo Servalli, il vice sindaco con delega all’Ambiente, Nunzio Senatore, gli assessori Lorena Iuliano (Istruzione) e Armando Lamberti (Cultura), il Presidente degli Sbandieratori Cavensi, Mimmo Burza ed il Presidente del Comitato organizzatore del Festival delle Torri Antonio Mannara.

Importante è la partecipazione degli Organi e degli Operatori della comunicazione in tutte le sue forme, carta stampata, radio, televisione, social, che sono fondamentali per diffondere ed educare alla cultura della sostenibilità.