Jomi, c’è il recupero contro Erice. Coach Avram: “Servono determinazione e massimo impegno dal punto di vista mentale”

Jomi, c’è il recupero contro Erice. Coach Avram: “Servono determinazione e massimo impegno dal punto di vista mentale”

Neanche il tempo di gioire per l’importante e sofferta vittoria ottenuta sabato alla Palestra Palumbo nello scontro diretto contro Brixen che torna nuovamente in campo la Jomi Salerno. Capitan Napoletano e compagne saranno impegnate domani (martedì 30 marzo) alle ore 16:30, nuovamente tra le mura amiche, contro l’Ac Life Style Erice nel recupero della sesta giornata di ritorno. Un altro match importante attende la compagine guidata in panchina da Laura Avram. Attualmente le salernitane sono in testa alla classifica con 35 punti conquistati in 19 gare giocate, frutto di 17 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta, occhio comunque alla formazione siciliana che occupa il terzo posto in classifica ed ha sin qui conquistato 30 punti su 20 gare disputate. “Sappiamo che queste due gare hanno una importanza particolare, soprattutto in questo momento. Sabato scorso contro Brixen – afferma il tecnico Laura Avram – è stata una lotta continua, con i nostri errori abbiamo contribuito a far diventare difficile il match. Abbiamo bisogno di continuità, abbiamo bisogno di scendere in campo con regolarità, tutto questo la mia squadra lo paga sempre”. Intanto all’orizzonte c’è già la gara in programma domani contro Erice… “Domani contro Erice mi attendo una Jomi Salerno diversa, aspetto grande concentrazione per tutto l’arco dei sessanta minuti e tanto impegno in difesa. Ho a disposizione giocatrici complete, voglio vederlo sul campo. Contro la formazione siciliana non sarà una gara qualsiasi, servono determinazione e massimo impegno dal punto di vista mentale. Fisicamente stiamo tornando al top della forma ma in questi frangenti la testa serve molto di più. Tutte le atlete chiamate in causa – conclude l’allenatrice della Jomi Salerno – dovranno mettere in campo massimo impegno e grande voglia di fare bene. Bisogna mettere in pratica l’allenamento ed anche la voglia di divertirsi!”.