Pubblica illuminazione, rivoluzione al led sul territorio di San Marzano sul Sarno. La sindaca Carmela Zuottolo: “Progetto dedicato alle future generazioni”

Pubblica illuminazione, rivoluzione al led sul territorio di San Marzano sul Sarno. La sindaca Carmela Zuottolo: “Progetto dedicato alle future generazioni”

Una nuova illuminazione pubblica sostenibile ecologicamente ed economicamente, digitalizzata e alla portata di ogni cittadino. L’amministrazione comunale di San Marzano sul Sarno ha presentato questa mattina in conferenza stampa il progetto approvato in prima fase che vedrà la rivoluzione dell’illuminazione comunale. Alla presenza del Sindaco Carmela Zuottolo, del vicesindaco Marco Iaquinandi e degli assessori Francesca Barretta, Andrea Oliva e Angela Calabrese, si è proceduto ad illustrare il panorama di interventi e le nuove politiche gestionali dei futuri impianti. La manutenzione degli impianti sarà infatti a carico di una società privata attraverso contratto ventennale, la Selettra Illuminazione Pubblica, che curerà anche l’aspetto smart delle nuove installazioni, super digitali e a portata di cittadino grazie ad un’applicazione di pronto intervento specifica.

Il progetto prevede la trasformazione di 1.782 centri luminosi, con la completa sostituzione di 1.220 apparecchi di illuminazione e successiva installazione di nuovi apparecchi con tecnologia Led muniti del sistema Multi Led Street by Selettra; la sostituzione di 19 proiettori con tecnologia Led, relamping di 180 centri luminosi con trasformazione dell’apparecchio in tecnologia Led e 35 nuovi punti luce offerti in ampliamento all’esistente impianto di illuminazione pubblica.
“Un’ottima notizia per la città, che potrà godere di un’illuminazione smart, attenta all’ambiente e a costo zero per il futuro dei cittadini”, ha detto la sindaca di San Marzano sul Sarno, Carmela Zuottolo. “Attraverso la nuova illuminazione pubblica riusciremo a garantire risparmio di soldi, maggiore sicurezza per i cittadini, una nuova digitalizzazione ma soprattutto impianti di qualità con meno guasti e a basso impatto per l’ambiente. Ringrazio l’amministrazione precedente per aver gettato le basi sulle quali abbiamo costruito questo progetto che dedichiamo alle future generazioni”.