RIPRESA DELLE ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CAVA

RIPRESA DELLE ATTIVITA’ ALL’OSPEDALE DI CAVA 

E’ CON IMMENSO PIACERE E SODDISFAZIONE COMUNICARE ALLA CITTADINANZA CAVESE ED ALLA SUA UTENZA CHE DAL PROSSIMO 20 MAGGIO SARA’ RIAPERTA LA RIANIMAZIONE – DICHIARA GAETANO BIONDINO DELEGATO DELLA CISL FP DELL’OSPEDALE DI CAVA DEI TIRRENI – E UN RINGRAZIAMENTO MIO PERSONALE VA ALLA DIREZIONE STRATEGICA DELLA NOSTRA AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA DI SALERNO GUIDATA DAL MANAGER D’AMATO CHE FINALMENTE HA AVUTO SENSIBILITA’ DI REINSERIRE IL NOSTRO OSPEDALE, RESTITUENDOGLI IL RUOLO CHE GLI SPETTA NELL’AMBITO DELLA FILIERA SANITARIA DELL’ENTE, E DI FAVORIRE UNA RIPRESA DELLE PRESTAZIONI ORDINARIE PER TUTTI I CITTADINI METELLIANI. UN RINGRAZIAMENTO ED UN ELOGIO VA ALLA DIRETTRICE DELLA U.O.C. DI RIANIMAZIONE LA PROFESSORESSA ORNELLA PIAZZA ED ALLA SUA EQUIPE, CHE CON GRANDE PROFESSIONALITA’ HA PORTATO A TERMINE IN QUESTI 7 MESI LA DEGENZA NEL PRESIDIO OSPEDALIERO DEL “DA PROCIDA” MANTENENDO UNO STANDARD DI VIVIBILITÀ E DI SICUREZZA PER I PAZIENTI, GARANTENDO UNA MEDIA DI TUTTO RISPETTO A LIVELLO NAZIONALE. ADESSO BISOGNA FARE UN ULTIMO SFORZO – CONCLUDE BIONDINO – QUELLO DI INTEGRARE IL PERSONALE MEDICO NELLE UNITA’ OPERATIVE DI CHIRURGIA E ORTOTRAUMATOLOGIA, SOLO COSI SI PUO’ DARE DIGNITA’ E IDENTITA’ AL NOSTRO OSPEDALE A GARANZIA DEI LIVELLI MINIMI ASSISTENZIALI. SULLA QUESTIONE INTERVIENE ANCHE ANTONACCHIO PIETRO REGGENTE DELLA CISL FP DI SALERNO CHE DICHIARA: OPPORTUNO NON ABBASSARE LA GUARDIA E MANTENERE INALTERATA L’ATTENZIONE SU TUTTA LA FILIERA ASSISTENZIALE E MOSTRARSI PRONTI AD EVENTUALI ED ULTERIORI ONDATE PANDEMICHE SENZA DOVER NECESSARIAMENTE RIORGANIZZARE TUTTA LA RETE SANITARIA A DISCAPITO DEI LIVELLI MINIMI ASSISTENZIALI.

GAETANO BIONDINO – DELEGATO RSU AOU SALERNO

ANTONACCHIO PIETRO – REGGENTE CISL FP SALERNO

Firme autografe omesse ai sensi
dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993